#Cittadine!

Cittadine, una storia che modifica il concetto stesso di cittadinanza, fino allora esclusivamente maschile.

Nel 1946 le donne italiane entrano per la prima volta in una cabina elettorale. Erano finalmente cittadine, elessero i primi Consigli comunali nell’Italia liberata e fecero nascere la Repubblica . Non è la democrazia che concede loro il diritto di voto, bensì il nuovo ruolo che hanno avuto il coraggio e la tenacia di conquistare.

Uno status, quello di cittadine, che le donne richiedevano dall’Unità d’Italia, ma soprattutto durante la Guerra e la Resistenza, in cui lottarono per la caduta del regime fascista. #Cittadine! è il percorso che il Centro documentazione donna di Modena ha effettuato individuando romanzi, articoli di giornale e documenti a testimonianza del lungo percorso politico culturale che ha portato le donne al voto.

Una conquista lunga, capace di dare senso compiuto alla storia dei diritti universali e al concetto di Democrazia. Una conquista ottenuta che è stata rappresentata con il linguaggio del corpo e della danza.  Il progetto spettacolo attraverso i testi (storici e letterari) musiche e coreografie, racconta il lungo percorso fatto dall’Unità d’Italia per per l’acquisizione del diritto di voto. Nella splendida cornice del Teatro Masini di Faenza si sono esibiti i ragazzi delle scuole di danza del circondario (Aulos Rimini – Agora Castel Bolognese – CSC Cesena – Dance Studio Faenza – Danza&Danza Castel Bolognese – Gruppo Danza Forlimpopoli – Laboratorio Teatro Danza Longiano).

Ideazione artistica regia di Arturo Cannistrà – Educational performer Giulia Coliola

0 comments

Lascia un commento